REGGIO CALABRIA. Nei giorni scorsi, nell’ambito del Piano di azione nazionale e transnazionale Focus ‘ndrangheta pianificato in sede di Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, la Polizia di Stato ha eseguito numerosi posti di controllo, perquisizioni ed accertamenti presso gli esercizi commerciali del centro città e delle periferie.

Il dispositivo di sicurezza, coordinato dal questore Raffaele Grassi, ha trovato applicazione nelle zone più frequentate della città, in particolar modo in piazza Camagna, corso Garibaldi, piazza Duomo, piazza Sant’Agostino, rione Marconi e viale Calabria, Ciccarello nonché nei quartieri periferici di Catona e Gallico.

Il complesso apparato di controllo straordinario del territorio ha visto la sinergia operativa del personale della Polizia di Stato in servizio presso l’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico, di numerose pattuglie del Reparto prevenzione crimine “Calabria Meridionale” di Siderno, di personale specializzato del Gabinetto regionale di polizia scientifica e di uomini e mezzi del V Reparto volo che hanno monitorato le fasi operative di tutte gli interventi.

Questo il consuntivo dell’attività svolta.

Sono stati effettuati 22 posti di controllo, con 504 persone identificate di cui 65 pregiudicate; controllati 219 veicoli ed analizzate 72 targhe di mezzi in transito, controllate in tempo reale grazie al Sistema Mercurio, istallato a bordo delle autopattuglie adibite al servizio di controllo del territorio.

Sono state elevate 5 contravvenzioni per infrazioni al Codice della Strada, effettuate 4 perquisizioni personali, anche finalizzate alla ricerca di armi e 3 perquisizioni domiciliari, in 2 casi sono stati rilevati allacci abusivi alla rete elettrica, ragion per cui sono state denunciate 2 persone per furto aggravato di energia elettrica e minaccia e resistenza a pubblico ufficiale.

Nell’ambito di una perquisizione, in un’area comune sono stati rinvenuti vari monili e 5 cartucce per pistola, tutto debitamente sottoposto a sequestro a carico di ignoti.

Infine, sono stati controllati 3 esercizi commerciali.

About Pino d'Amico

Reggio Calabria e la sua Provincia dentro la cronaca e non solo.
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento :

Lascia un Commento

Ti potrebbero interessare ...