REGGIO CALABRIA. Nei giorni scorsi, nell’ambito del Piano di azione nazionale e transnazionale Focus ‘ndrangheta, elaborato in sede di Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, ed in esito ad un’attenta analisi volta al contrasto del fenomeno del lavoro sommerso, la Polizia di Stato, i Carabinieri e la Guardia di finanza hanno effettuato un servizio congiunto di controllo straordinario del territorio in un cantiere edile di via Padova che ospita il punto vendita “Supermercati Lidl”, di prossima apertura.

Anche in questa circostanza, il complesso dispositivo di sicurezza e di controllo straordinario del territorio ha visto la sinergia operativa di numerosi agenti della Polizia di Stato, in servizio presso l’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico, delle pattuglie del Reparto prevenzione crimine “Calabria Meridionale” di Siderno, dei militari dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di finanza, della Polizia Provinciale, di personale specializzato dell’Ispettorato del Lavoro, di personale del Gabinetto regionale di polizia scientifica che ha monitorato e filmato le operazioni e di personale del V Reparto Volo che, a bordo di un elicottero della Polizia di Stato, ha monitorato dall’alto tutte le fasi dell’intervento.

L’attività operativa realizzata ha consentito di svolgere accurati controlli presso il cantiere che ospita il punto vendita “Supermercati Lidl”.

Nell’area di cantiere sono state identificate 80 persone, è stata constatata la presenza di 10 lavoratori in nero e sono state elevate sanzioni amministrative per un importo di circa 100.000 euro.

Sono, altresì, in corso verifiche, anche da parte dell’Ispettorato del Lavoro, per accertare eventuali ulteriori violazioni alla vigente normativa sul lavoro.

Il dispositivo di sicurezza dispiegato dal questore Raffaele Grassi, proseguirà anche nei prossimi giorni in città ed in provincia.

About Pino d'Amico

Reggio Calabria e la sua Provincia dentro la cronaca e non solo.
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento :

Lascia un Commento

Ti potrebbero interessare ...