REGGIO CALABRIA. Promossa congiuntamente dall’Assessorato alla Cultura del Comune, dall’Associazione culturale Anassilaos e dalla Biblioteca Pietro De Nava sarà inaugurata mercoledì 8 marzo alle ore 10, nella Villetta “De Nava” la Mostra storico-filatelica-bibliografica sul tema “La donna e il potere/Da Nefertiti a Margaret Thatcher” realizzata dal Circolo Filatelico di Anassilaos per la parte storico-filatelica e dai giovani studiosi Alex Bertone, Massimiliano Casale, Laura Quattrocchi e Simona Vazzana per la parte bibliografica.

L’iniziativa, che si inserisce tra le manifestazioni promosse dal sodalizio reggino per la Giornata Internazionale della Donna, offre una rappresentazione  significativa della presenza femminile in duemila e più anni di storia attraverso le emissioni filateliche promosse da diversi paesi europei ed extraeuropei, dall’Egitto di Nefertiti alle sovrane ellenistiche (Arsinoe II e Cleopatra), dalle imperatrici romane (Livia, Faustina II, Helena, Teodora e Zenobia, sovrana di Palmyra, i cui resti archeologici sono stati distrutti dall’Isis), alle donne protagoniste di gran parte della storia d’Europa, sia come titolari dell’effettivo potere sovrano (Isabella di Spagna, Elisabetta I d’Inghilterra, Cristina di Svezia, Caterina II di Russia, Maria Teresa d’Austria ) o come madri e consorti di sovrani (Caterina dei Medici che resse il potere in Francia nel nome e per conto dei figli, pallide parvenze di sovrani).

Nella seconda metà del Novecento la mostra segnala  donne che hanno occupato posti di responsabilità nella veste di presidenti o capi di governo: l’indiana Indira Gandhi, la pachistana Benazir Bhutto, la filippina Corazon Aquino, l’israeliana Golda Meir fino alla “Lady di Ferro” Margaret Thatcher.

Tra le first lady si cita Eleonore Roosevelt, moglie del Presidente Franklin Delano Roosevelt, che svolse un ruolo importante nella stesura della Dichiarazione dei Diritti Universali dell’Uomo proclamati nel dicembre del 1948. L’Italia è presente con le sovrane di Casa Savoia (Elena e Maria Josè), Tina Anselmi, prima donna ministro della Repubblica, e Nilde Jotti, Primo Presidente della Camera dei Deputati ma anche con le “italiane” Caterina Cornaro, regina di Cipro, Giovanna di Savoia, regina di Bulgaria,  e Paola Ruffo, regina dei Belgi.

Tra le figure con ruoli istituzionali meno significativi ma  al centro negli anni trascorsi dell’attenzione dei mass media la mostra presenta la principessa Grace di Monaco (indimenticabile attrice Grace Kelly) e Lady Diana Spencer  e ricorda Evita Duarte Peron, che esercitò un indubbio potere politico accanto al marito Juan Peròn.

Si tratta dunque di uno spaccato ricchissimo di personalità “al femminile” - ovviamente limitato a quelle figure che hanno avuto una menzione  filatelica – e accattivante per i giovani delle scuole che possono così  avvicinarsi, attraverso i francobolli e il materiale librario esposto, ad eventi piccoli e grandi della storia.

La mostra potrà essere visitata fino al 20 marzo negli orari di apertura della Biblioteca comunale. 

About Pino d'Amico

Reggio Calabria e la sua Provincia dentro la cronaca e non solo.
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento :

Lascia un Commento

Ti potrebbero interessare ...