» » » » » » » » » AEROPORTO. Perrone e Larizza (Cisl): “Alitalia indica i colpevoli dell’abbandono. Convocare tavolo permanente e insediare cabina di regia”

REGGIO CALABRIA. Le dichiarazioni dei vertici di Alitalia sono inquietanti per l’Aeroporto dello Stretto.

Mesi e mesi a cercare soluzioni, ad organizzare  riunioni, appuntamenti, meeting, convegni, discussioni.

Alla fine il risultato è uno: Alitalia ha dichiarato che andrà via da Reggio. Ed ha indicato i colpevoli di tale scelta: le istituzioni locali. A questo punto il dubbio è più che lecito.

Le istituzioni sapevano e tacevano rispetto ad una trattativa che stava andando male?

Le dichiarazioni roboanti del Ministro Del Rio e del Governatore Oliverio e le tante rassicurazioni erano solo di facciata?

Ed il Consiglio metropolitano, adesso nella pienezza dei poteri, cosa sta facendo dopo aver distribuito le deleghe?

I risultati di questa scelta di Alitalia sono sotto gli occhi di tutti: buio totale rispetto alle scelte strategiche che si sarebbero dovute attuare.

Le responsabilità di mandato del governo della res publica si vedono nei fatti non nelle dichiarazioni. Adesso non ci sono alibi.

E’ urgentissima e non più differibile la convocazione di un tavolo permanente della Città metropolitana. Si  insedi una cabina di regia, realmente operativa e non solo sulla carta, della quale facciano parte le istituzioni ed esperti del partenariato economico sociale scientifico con il quale il Vicesindaco metropolitano si è incontrato il 6 febbraio scorso e  si apra un confronto serrato e costruttivo immediato partendo proprio dall’emergenza abbandono scalo fino ad arrivare all’elaborazione del piano strategico della Città metropolitana.

Non è più possibile continuare a rincorrere le varie emergenze e mettere pezze su pezze. Bisogna (va) avere una visione strategica da mettere in atto sin da subito.
Rosi Perrone
segretaria generale Cisl Reggio Calabria
Giuseppe Larizza
segretario Fit Cisl Reggio Calabria

About Pino d'Amico

Reggio Calabria e la sua Provincia dentro la cronaca e non solo.
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento :

Lascia un Commento

Ti potrebbero interessare ...