REGGIO CALABRIA. Per mesi il Comitato Cittadino a Tutela dei Cani di Mortara ha presenziato al canile durante gli orari di visita e le volte che ha riscontrato situazioni non conformi le ha denunciate a mezzo pec agli organi competenti (sindaco, assessore ambiente, dirigente settore ambiente) ma tutte le volte le risposte fornite risultavano vaghe o, addirittura, non pervenute.

Oggi apprendiamo dalla stampa che il Nirda, su delega della Procura della Repubblica della città capoluogo, ha eseguito un provvedimento cautelare emesso dal Giudice per le indagini preliminari del locale Tribunale, in quanto sono stati riscontrati reati di varie tipologie sull'aggiudicazione della gara, sulla gestione del Canile Municipale, nonché casi di maltrattamento animale e danno ambientale.


La mission del Comitato è sempre e solo stata la tutela degli animali presenti nella struttura e alla dopo i fatti odierni, al di là di ciò che è stato e di ciò che sarà alla luce dei fatti e delle indagini, ci preme avere certezze in merito al destino degli ospiti presenti nella struttura.


Apprendiamo infatti che la parte sanitaria del canile è in carico all'Asp, mentre la porzione rifugio è stata affidata in custodia giudiziale al responsabile nazionale Enpa;
a tal fine siamo qui ad auspicare e offrire una reale e fattiva collaborazione agli stessi, affinché FINALMENTE il benessere degli ospiti del canile di Mortara venga messo sopra tutto e prima di tutto.
Comitato Cittadino di Volontariato a Tutela dei Cani di Mortara

About Pino d'Amico

Reggio Calabria e la sua Provincia dentro la cronaca e non solo.
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento :

Lascia un Commento

Ti potrebbero interessare ...