REGGIO CALABRIA. I carabinieri della Compagnia cittadina, attraverso il monitoraggio continuo di soggetti già noti alle forze di polizia, delle zone periferiche più interessate dal fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, l’esecuzione di mirati servizi, hanno tratto in arresto S. G. M., reggino di 23 anni.

L’accusa è detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. La scorsa notte, i militari dell’Aliquota radiomobile diretta dal tenente Alessandro Bui, durante un servizio di perlustrazione, hanno notato in un abitazione della periferia nord della città e più precisamente nel quartiere di Arghillà, degli “strani movimenti” nei pressi di un’abitazione.

L’equipaggio quindi ha richiesto il supporto di ulteriori autoradio alla Centrale operativa del Comando provinciale di via Aschenez, che, nel giro di pochi minuti, sono giunte  nella zona segnalata.

A questo punto i carabinieri sono entrati nell’abitazione,  dove era presente un giovane che si è dimostrato particolarmente sorpreso dal controllo e, con una mossa fulminea, ha gettato dalla finestra una busta recuperata immediatamente dai militari rimasti a cinturazione esterna dell’edificio.

Nel corso della perquisizione domiciliare sono stati rinvenuti 3 bilancini di precisione, una busta in plastica trasparente contenente 44 involucri in plastica trasparente termosaldati con all’interno marijuana per un peso complessivo di circa 100 grammi, un porta rullino fotografico contenente 3 involucri in carta stagnola con all’interno cocaina per un peso complessivo di circa 6,5 grammi.

I carabinieri hanno sequestrato tutto il materiale rinvenuto e hanno dichiarato in arresto S. G. M..

L’arrestato, condotto negli uffici dell’Aliquota radiomobile, al termine delle formalità di rito, è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

L’ennesimo arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente operato dai militari, conferma l’efficacia della più ampia strategia di prevenzione e contrasto a tali reati, disposta dal Comando provinciale reggino.

About Pino d'Amico

Reggio Calabria e la sua Provincia dentro la cronaca e non solo.
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento :

Lascia un Commento

Ti potrebbero interessare ...