» » » » » » » » » » REGGIO CALABRIA. Celebrato il 165° Anniversario della Fondazione della Polizia di Stato

REGGIO CALABRIA. “…siamo orgogliosi di essere chiamati sbirri, se questo vuol dire esserlo stando in mezzo e vicino alla gente...” queste le parole del questore della Provincia Raffaele Grassi in occasione delle celebrazioni per il 165° Anniversario della Fondazione della Polizia di Stato il cui tema è stato “Esserci Sempre”.

Quest’anno, nell’anniversario di fondazione della Polizia di Stato si è altresì festeggiata la ricorrenza del 70° anniversario della costituzione della Polizia Stradale e il 110° anniversario della costituzione della Polizia Ferroviaria.

La cerimonia ha avuto inizio con la deposizione in Questura di una corona ai Caduti della Polizia di Stato, alla presenza del prefetto Michele di Bari e del questore Grassi.
La manifestazione è proseguita alle ore 18 al teatro Francesco Cilea alla presenza delle Autorità civili, militari e religiose, dei familiari delle vittime del dovere della Polizia di Stato, dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato e con la partecipazione di numerosi alunni dell’Istituto comprensivo Carducci-Vittorino, dell’Istituto comprensivo Falcomatà-Archi, dell’Istituto comprensivo Telesio-Montalbetti e dell’Istituto Piria di Rosarno.

La cerimonia celebrativa si è conclusa con la consegna degli attestati di benemerenza al personale della Polizia di Stato che si è particolarmente distinto in servizio.

Attestato di pubblica benemerenza al Merito Civile

  • ispettore superiore Riccardo Amata
  • sovrintendente capo Pietro Frassica
  • sovrintendente capo Vincenzo Branca
  • sovrintendente capo Antonino Martino
  • sovrintendente capo Michele Scionti, in servizio al V Reparto volo di Reggio Calabria.
Componenti dell’equipaggio di un elicottero, durante un violentissimo nubifragio che aveva provocato l’esondazione di alcuni torrenti, con pronta determinazione, intervenivano in soccorso di alcune persone traendole in salvo tramite l’utilizzo del verricello. Chiaro esempio di non comune senso del dovere e di virtù civile ”.
Gioia Tauro 2 novembre 2010.

Promozione per Merito Straordinario
  • agente Dario Quirini, in servizio presso l’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico.
Evidenziando straordinarie capacità professionali, non comune determinazione operativa e sprezzo del pericolo interveniva, durante un sevizio di controllo del territorio, all’inseguimento di due uomini che si davano a precipitosa fuga a bordo di uno scooter , riuscendo a fermarli ed a trarli in arresto, recuperando una borsa contenente un fucile. Chiaro esempio di dedizione e coraggio”.
Reggio Calabria, 8 aprile 2014.
  • agente Gaspare Sirrao, in servizio presso l’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico.

Evidenziando alto senso del dovere, eccezionale generosità e sprezzo del pericolo interveniva in soccorso di alcune persone in difficoltà a causa dell’incendio di un appartamento e si prodigava nel salvataggio di due persone anziane in pericolo. Chiaro esempio di dedizione e coraggio”.

Reggio Calabria, 10 aprile 2014.
  • assistente capo Emanuele Orlando, in servizio presso il Reparto prevenzione crimine Calabria Meridionale di Siderno.
Evidenziando eccezionali capacità professionali e straordinario coraggio interveniva a seguito della segnalazione di un vasto incendio divampato in una cittadina e dopo aver circoscritto le fiamme che stavano divampando per raggiungere un serbatoio di gas, traeva in salvo alcuni abitanti accerchiati dal fuoco. Chiaro esempio di abnegazione e spirito di servizio.
Siderno, 14 agosto 2014.

Encomio Solenne
  • ispettore capo Giuseppe Scilipoti, in servizio presso la Squadra nautica di Reggio Calabria. 
Evidenziando spiccate capacità professionali e notevole coraggio coordinava un’operazione di soccorso pubblico traendo in salvo, via mare, 72 cittadini extracomunitari, tra cui donne e bambini, naufragando su un ristretto lembo di terraferma, circondato da scogli.
Reggio Calabria, 10 novembre 2014.
  • sovrintendente capo Vincenzo Spanò
  • assistente capo Giuseppe Comi
  • assistente capo Alessandro Di Carlo
  • assistente Pasquale Macrì, in servizio presso la Squadra mobile di Reggio Calabria. 
Evidenziando spiccate capacità professionali e notevole determinazione operativa espletavano un’indagine di polizia giudiziaria che consentiva l’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di 10 soggetti, responsabili di violenza privata, furto, ricettazione ed estorsione.
Reggio Calabria, 28 maggio 2015.
  • assistente capo Nicola Caprera
  • assistente capo Cesare Corica, in servizio presso il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Taurianova.
Evidenziando spiccate capacità professionali e generoso altruismo espletavano un intervento di soccorso pubblico a favore di un individuo che, dopo essersi barricato in un capannone, minacciava di impiccarsi per attuare un proposito suicidario.
Taurianova, 27 aprile 2015.
  • vice sovrintendente Fabio Bruno
  • vice sovrintendente Andrea Mancuso, in servizio presso il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Siderno. 
Evidenziando spiccate capacità professionali e notevole acume investigativo, espletavano una laboriosa ed articolata indagine che consentiva di sgominare un’associazione a delinquere, eseguendo numerosi provvedimenti di custodia cautelare nei confronti di soggetti, affiliati ad una potente cosca della ‘ndrangheta reggina responsabili di estorsioni.
Siderno 9 settembre 2014.

Lode
  • ispettore superiore sups Francesco Tringali, in servizio presso la Sottosezione Polizia Stradale di Palmi. 
Con impegno e senso del dovere, si distingueva in un’attività salvando la vita ad un aspirante suicida in procinto di lanciarsi da un cavalcavia”.
Reggio Calabria, 2 ottobre 2015.
  • sovrintendente Tommaso Guglielmo, in servizio presso la Sezione Polizia Ferroviaria di Villa San Giovanni. 
Dando prova di capacità professionali, partecipava ad un’operazione di soccorso pubblico, che consentiva di rintracciare e riaffidare ai propri familiari una persona che si era allontanata dalla propria abitazione con intenzioni suicide”.
Villa San Giovanni, 25 aprile 2013

About Pino d'Amico

Reggio Calabria e la sua Provincia dentro la cronaca e non solo.
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento :

Lascia un Commento

Ti potrebbero interessare ...