REGGIO CALABRIA. Stamani, nel Palazzo del Governo, si   è tenuta   alla presenza del  ministro dell’Interno Marco Minniti, del direttore dell’Agenzia Nazionale dei Beni Confiscati prefetto Umberto Postiglione e del prefetto  Michele  Di Bari la cerimonia di consegna di 92 unità immobiliari  confiscate alla ‘ndrangheta.

Sessantasette immobili sono stati consegnati al Comune di Reggio Calabria  che  né utilizzerà 8  per soddisfare  le esigenze abitative  delle classi sociali svantaggiate, ossia per emergenza abitativa.

Ventriquattro delle unità di Reggio Calabria saranno, invece, utilizzate dall’Ente locale per finalità di lucro con obbligo  di reimpiego  dei proventi esclusivamente  per finalità sociali e 35 di queste per finalità sociali.

Alla Regione Calabria   sono andate 3 delle unità immobiliari per essere destinate a fini istituzionali.

All’Agenzia  del Demanio  sono state consegnate  22 unità immobiliari che saranno così utilizzati:
  • 4 dalla Prefettura di Reggio Calabria;
  • 5 dalla Guardia di finanza per esigenze alloggiative;
  • una dell’ Arma dei Carabinieri per esigenze alloggiative;
  • 7 dal Tribunale di Sorveglianza di Reggio Calabria
  • 4 dalla Corte d’ Appello  di Reggio  Calabria  per le esigenze degli uffici giudiziari.
Prima della cerimonia di consegna dei beni confiscati si è svolta la Conferenza regionale delle autorità di pubblica sicurezza presieduta  dal ministro dell’Interno, senatore Marco Minniti, a cui parteciperanno i Prefetti, i Vertici della Magistratura e delle Forze dell’Ordine calabresi.

Tra i presenti, il capo della Polizia Franco Gabrielli, il comandante generale dell’Arma carabinieri, generale di corpo d’armata Tullio del Sette, il comandante generale della Guardia di finanza, generale di corpo d’armata, Giorgio Toschi.

About Pino d'Amico

Reggio Calabria e la sua Provincia dentro la cronaca e non solo.
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento :

Lascia un Commento

Ti potrebbero interessare ...