ROMA. Avvicendamento tra isolani alla guida del raggruppamento Lazio - Umbria - Abruzzo dell'operazione "Strade Sicure".

Dopo 3 mesi di permanenza nella sede romana, la Brigata meccanizzata "Aosta" di Messina cede il testimone alla Brigata "Sassari".

Un periodo breve ma ricco di impegni e soddisfazioni quello vissuto dai circa 2000 uomini e donne dell'Esercito alla guida del generale Roberto Angius che hanno presidiato, in concorso alle Forze di Polizia, circa 180 siti sensibili per la maggioranza ubicati nella Capitale.
Ambasciate, luoghi di culto, centri di accoglienza ed anche stazioni ferroviarie e metropolitane oltre agli innumerevoli luoghi turistici e di aggregazione della città di Roma.
Un presidio silente ma con risultati di tutto rispetto.

Oltre 30 mila sono state le persone identificate che hanno consentito alle Forze di Polizia di procedere a 20 arresti e 10 denunce a piede libero, di sequestrare circa 300 grammi di sostanze stupefacenti, 2 armi da fuoco e 8 armi bianche.

Gli uomini e le donne della Brigata "Sassari" alla guida del generale Gianluca Carai, continueranno nelle attività di pattugliamento e presidio nell'area del raggruppamento Lazio - Umbria - Abruzzo, in sostituzione della Brigata meccanizzata "Aosta" di Messina che farà rientro in terra siciliana.

About Pino d'Amico

Reggio Calabria e la sua Provincia dentro la cronaca e non solo.
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento :

Lascia un Commento

Ti potrebbero interessare ...