VILLA SAN GIOVANNI. Ieri, si è sviluppato nella bassa area tirrenica della provincia di Reggio Calabria, nei comuni di giurisdizione della locale Compagnia Carabinieri, diretta dal capitano Giuliano Carulli, un servizio straordinario di controllo del territorio da parte dell’Arma dei carabinieri.

Oltre 30 i militari impiegati dai Comandi Stazione dipendenti e dal Nucleo operativo della Compagnia.

In particolare sono state effettuate 15 perquisizioni domiciliari, personali e veicolari, nonché controllate 59 persone e 21 autovetture.
  • I carabinieri della Stazione di San Roberto hanno tratto in arresto G. M., 70 anni, di Scilla, in esecuzione di un provvedimento di carcerazione, emesso dalla Procura generale presso la Corte di Appello di Reggio Calabria. L’arrestato dovrà espiare la pena di 9 mesi di reclusione, per il reato di tentata estorsione aggravata dal cosiddetto “metodo mafioso”, commesso nel 2004.
  • I carabinieri della Stazione di Villa San Giovanni hanno denunciato un 33enne marocchino per il reato di acquisto di cose di sospetta provenienza. Lo stesso veniva trovato in possesso di un cellulare, da lui acquistato per una cifra esigua sulla piattaforma web “subito.it”, oggetto di furto, come regolarmente denunciato dal legittimo proprietario.
  • I carabinieri di Bagnara Calabra hanno denunciato una 25enne di Canosa di Puglia (Bari) per il reato di truffa. La stessa, dopo aver inserito un annuncio di vendita di un telefono cellulare marca Samsung, modello  S7 Edge, sulla piattaforma web “kijiji”, e dopo aver incassato dalla vittima la somma pattuita, non forniva l’oggetto in questione rendendosi successivamente irreperibile.
  • I carabinieri dell’Aliquota radiomobile hanno denunciato un 24enne di Melito di Porto Salvo, poiché, sottoposto a controllo a bordo dell’autovettura a lui in uso, è stato trovato in possesso di una mazza da baseball in ferro della lunghezza di 70,5 cm.

About Pino d'Amico

Reggio Calabria e la sua Provincia dentro la cronaca e non solo.
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento :

Lascia un Commento

Ti potrebbero interessare ...